sabato 11 giugno 2016

Questi miei 50 anni



“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla”
(Gabriel Garcia Marquez)



“Un giorno, mia cara, avrai 50 anni e questo accadrà l’undici giugno duemilasedici…”
È successo tanti anni fa e questa data era così lontana da sembrare irreale.
Invece eccoci. I tigli diffondono il meglio della loro essenza, il frumento è maturo nei campi, i prati son punteggiati dei mille colori dell’estate e quella data è arrivata, la profezia si è avverata e oggi per me è un giorno come tutti gli altri, solo un po’ più speciale...

lunedì 6 giugno 2016

Partire e ritornare. Racconti di viaggio davanti a un clafoutis.



Foto di Giovanni Fonio


Gio è ritornato dal suo viaggio. Ormai è una costante che ogni anno si prenda del tempo per sé da dedicare a un trekking o a un percorso in bici. Ad ogni suo ritorno, mi piace ascoltare le sue esperienze, e qual è il modo migliore per festeggiare il SUO rientro se non che trovarsi davanti al MIO dolce preferito?

mercoledì 25 maggio 2016

Buoni passi

Foto by Pirpy

"Che la strada ti venga incontro, 
che il vento sia sempre alle tue spalle, 
che il sole splenda caldo sul tuo viso 
e la pioggia cada dolce sui campi attorno 
e, finché non ci incontreremo di nuovo, 
possa Dio proteggerti nel palmo della sua mano."

(La benedizione al viandante)


A Giovanni, Laura e Davide: buoni passi ragazzi, i pensieri migliori si hanno mentre si cammina.


giovedì 12 maggio 2016

Piccoli lussi


Foto by Pirpy



È  un periodo che sono attratta da quei piccoli accessori futili da cucina.
La scorsa settimana sono entrata in un negozio di casalinghi. Tutta colpa di un volantino. Ho curiosato qua e là, mi sono riempita per bene gli occhi di cose belle e, alla fine mi è scappato l’acquisto. Una cosa utile, una cosa futile e una cosa frivola: un pacco da 6 appendiabiti in legno laccati di bianco (che quando ne cerco uno libero, non c’è mai), una confezione di 3 portabustine di tè (per deporre la bustina intrisa quando la tolgo dalla tazza) e…udite-udite… un mini frullino elettrico per montare il latte (ha-ha! Adesso ci viziamo…)

giovedì 5 maggio 2016

Mini post #8





Ci sono giorni in cui la mancanza di alcune delle figure materne, che mi hanno accompagnata lungo la strada, si fa sentire in maggior misura.  Agnese, Stella, Bianca e la mia tanto cara maestra Edda: so che ognuna di loro avrebbe una parola buona da suggerirmi nei momenti  di tristezza.
Proprio mentre sto prendendo nota di questa mia riflessione, in un angolo soleggiato del mio giardino, vedo Elzy sbucare dal suo nascondiglio e venirmi incontro, con la solita sua calma. Non ha fame e si sdraia ai miei piedi senza miagolare. Mi guarda intensamente che quasi mi commuove. Sembra che mi voglia dire: "Stai tranquilla... non sentirti sola, sono qui io con te".
Sorrido, nonostante tutto, e lui si accomoda per schiacciare un pisolino. È strano quanto il silenzio di un gatto possa infondere coraggio; ed è altrettanto strano quanto un sorriso possa tranquillizzare un animo felino
.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...